fbpx
0

A scuola per inseguire le nuove frontiere dell’energia: un progetto per la 2^ duale

È arrivata a compimento una attività che ha coinvolto la 2^ duale, le cui parole d’ordine sono state “sinergia”, “manualità”, “innovazione”, “partecipazione”.

Il progetto, che ha visto la collaborazione del prof. Federico Fantuz, insegnante di tecnologia, disegno ed elettrotecnica, e del prof. Patrizio Pellizzon, insegnante di laboratorio di stampa e tecnologia, è consistito nella realizzazione di una tecnologia innovativa, ossia un pannellino fotovoltaico che produce energia elettrica. Tale sinergia ha unito la progettazione meccanica e la modellazione di un contenitore con una stampante 3D e la realizzazione elettrica del dispositivo, nell’ottica, inoltre, di coinvolgere i ragazzi nei confronti delle energie alternative.

In questo modo, è stato possibile unire le diverse competenze degli studenti del secondo anno del Duale: la dinamica operativa, infatti, ha visto la collaborazione, in piccoli team, di un grafico, un elettrico e un meccanico, che hanno dovuto scambiarsi informazioni e aiuto per raggiungere il risultato.

In cosa è consistito il lavoro dei ragazzi? Con il prof. Pellizzon hanno imparato ad utilizzare un programma di modellazione e di disegno grafico che permette di realizzare un disegno 3D, per poi ricavarne un prototipo in parte con la stampante 3D e in parte di cartone.

A ciò si aggiunge la seconda parte del laboratorio – seguito dal prof. Fantuz – con la realizzazione del dispositivo elettrico, per il quale sono necessari elementi di elettrotecnica e di elettronica.

Il risultato? Un caricabatterie per telefono cellulare alimentato con un piccolo pannello fotovoltaico, con una versione anche con accumulo, nuova frontiera dell’energia.

Ma a tale risultato ci si arriva, specifica il prof. Fantuz, < lavorando simbioticamente tra la parte teorica e quella pratica >. Bisogna, insomma, conoscere prima di fare: per esempio, < abbiamo dato la specifica tecnica del progetto in inglese – spiega il professore – Quindi hanno dovuto anche tradurla in italiano >.

Leggi anche  Un vestito tutto nuovo per il San Marco

Inoltre, i ragazzi hanno potuto usare degli strumenti che allenano la loro manualità, e la componente di fisicità e di realizzazione concreta che questo lavoro ha comportato ha intensificato la loro soddisfazione finale.

Entusiasmo, partecipazione, coinvolgimento, contentezza sono le reazioni con cui i ragazzi hanno partecipato al lavoro secondo una modalità originale di “fare scuola”.

fotovoltaico_batteria_001
fotovoltaico_batteria_002
fotovoltaico_batteria_003
fotovoltaico_batteria_004
fotovoltaico_batteria_005
fotovoltaico_batteria_006

Iscriviti alla nostra newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter per rimanere informato sulle iniziative della scuola

Acconsento al trattamento dei dati personali per le finalità specificate nell'informativa GDPR 679/2016 e nei limiti della stessa

Centralino

T. 041 5498111 Fax: 041 5498112 e-mail: info@issm.it

Segreteria CFP - ITT

T: 041 5498200 | Fax: 041 5498198
e-mail: cfpsanmarco@issm.it
ittsanmarco@issm.it
Orario apertura segreteria:
ORARIO SEGRETERIA
lun-mar-mer-ven dalle 08.00 alle 11.15
giovedì dalle 13.30 alle 15.45

Ufficio FCS

T. 041 5498161 | Fax: 041 5498198
e mail: info.fcs@issm.it
Orario apertura segreteria:
LU – MA - ME – GIO – VE
08.30-12.00/13.30-16.00

Seguici